women

Grazie, oh Shiva, per lo stafilococco.

Una mia amica, nata con una gobba terribile, cercava di stare su dritta piu’ che poteva in costume, e ogni volta che ce ne andavamo alle Cinque Terre, fra il tentativo di non farsi male ai piedi sui sassini malefici e quello di tenere alta la testa, per non parlare della resiprazione stragiata dalla pancia tirata in dentro, sembrava una povera infelice scappata dal campanile di Notre Dame.

Quella volta che io e Denny Mendez.

Presi cosi’ l’accappatoio di mio padre, rosso, del Milan, autografato da Van Basten e una cuffia azzurra della mia amica Elisa, un paio di zoccoli delle duemila paia di mia madre e un asciugamano azzurro con le palle di cotone per andare alla piscina.

Porceddu.

Le donne attorno a me, al solito, ordinano un’insalata e mangiano bocconcini di pane tralasciando la crosta; gli uomini ordinano un vino che non c’incastra nulla, ma nulla, con i piatti scelti e si compiacciono fra di loro.

Pasqua criogenica.

Il percorso che va dal bidet alla doccia e’ facile come l’Eroica per chi non e’ mai andato in bicicletta; gli asciugamani sono coperti da un sottile strato di brina, la temperatura del water la notte ha un effetto criogenico sul sedere, che si risvegliera’ fra cento anni.

La fede e le beghine.

Indicai Chiara ai brufolosi come Giuda indicò Cristo, stessa leggerezza, e mi rincamminai verso l’hotel, un condominio alto un milione di piani, con camerette innocue, da sola. Nessun rapinatore mi attaccò, nessun violentatore cercò di aprirmi la porta e buttarmi dietro un ascensore dismesso, nemmeno un brufoloso si offrì di scortarmi con secondi fini: niente.

La sua collezione di farfalle.

Era un rinomato pittore, diceva lui, e voleva in tutti i modi che guardassi le sue tele. Vedendomi insospettita mi invitò al suo atelièr facendomi cenare con la moglie ed i figli, ed io presi questa azione per buona, mi dissi: non ci può essere malizia con tutti i cari intorno.

Ma te sei toscana?

Essere nati in Toscana ha molti vantaggi attesi, fra i quali non avere bisogno di accampare scuse quando ti presenti, ma anzi gonfiarti come un tacchino e ammezzare la palpebra, così, come a dire ti garberebbe eh.

La vera stronza è Cenerentola.

La fanciulla, finchè lasciata a sè stessa, l’unica cosa che sa fare è pulire le scale e piangere. E anche questo lo trovo abbastanza illuminante, perchè vero: noi donne, rinchiuse in un castello senza cavalieri si finisce a rifare gli orli alle tende. A parte Kate Moss.

Amore, non vedi che la mamma è narcolettica?

Mi consola avere nemici in questi momenti, in particolare penso alle mamme blogger di mamma vera, mamma ma moglie, mamma e mammella, e altri portali dove i risultati della selezione genetica nazista hanno finalmente trovato rifugio: donne multitasking, magre eppure mangione, madri eppuri moglie affettuose, impegnate eppure positive, con piccole tristezze da esternare per rendere le altre partecipi delle piccole disavventure quotidiane che, hey, capitano a tutte. Cazzate.