Categorie
Juanita de Paola

Com’è dolce navigare in questo mare.

mo questa malinconia e apprezzo la vita, che mi dà queste opportunità uniche: io non sono nata per convivenze serene, che non vuole dire che non le desideri, ma non mi capitano mai

La prima volta che ho assaggiato le eggs benedict e me ne sono esplosi in bocca i tuorli, circondati dalla salsa olandese (10% di grasso, 90% di sesso inespresso), nella camera 11 del Grand Hotel fiorentino, ho avuto un’illuminazione: non potrei mai passare la mia vita con qualcuno che non ami questo piatto almeno come me. Il tuorlo, apiccicaticcio, riempie ogni millimetro della bocca, la cura dalle ferite, si insinua nelle papille. Tenendone il succo in bocca, senza inghiottire, si morde il pane arrostito (muffin) e si crea una dicotomia mollo-croccante che non ha eguali. La salsa olandese è così grassa da dare quasi l’onco: ma è un attimo – poi tutto torna opulento, delicato. Perfetto.

Sei lontano, siamo lontani. Amo questa malinconia e apprezzo la vita, che mi dà queste opportunità uniche: io non sono nata per convivenze serene, che non vuole dire che non le desideri, ma non mi capitano mai. Chissà perché. Qualche volta imputo all’essere nata da genitori bambini, che si sono fatti largo come coppia a suon di capricci e rinunce, l’inclinazione a stare da me: era tanta la paura di dovere diventare grande come loro – e presto – che ho evitato la convivenza sempre e comunque. Altre volte credo che ognuno abbia un destino, il mio è questo punto e basta: grandi storie d’amore, grandi sofferenze, grandi piaceri che si sa che non dureranno – intensi, brucianti come un marchio a fuoco, profondi.

Ho preparato per te, oggi, le eggs benedict. Le mangerò tutte e due da sola, una per me e una per te. So che apprezzerai il mio gesto, so che penserai al tripudio di gusto e a una stanza con vista sulla piazza e sull’Arno in piena. So che immaginerai scenari, come me d’altronde, e che saremo uniti in questa lontananza come mai e nessuno nella convivenza. Che ci vuoi fare, siamo nati per questo.

Di juanita

50% business, 50% eggs benedict

7 risposte su “Com’è dolce navigare in questo mare.”

Howdy just wanted to give you a quick heads up. The words in your post seem to be running off the screen in Ie. I’m not sure if this is a formatting issue or something to do with browser compatibility but I figured I’d post to let you know. The layout look great though! Hope you get the problem solved soon. Cheers

I?m satisfied, I have to say. Actually hardly ever do I come across a blog site that?s both enlightening and entertaining, and let me inform you, you have struck the nail on the head. Your concept is superior; the issue is something that not enough people are talking wisely about. I am really happy that I stumbled across this in my look for something connecting to this.

Thank you, I have recently been searching for info approximately this topic for ages and yours is the greatest I’ve came upon till now. But, what concerning the bottom line? Are you certain concerning the supply?

I simply want to mention I am just newbie to blogging and site-building and really liked this blog. Probably I’m want to bookmark your website . You actually have fabulous article content. Appreciate it for sharing with us your web-site.

My brother suggested I might like this blog.

He was entirely right. This post truly made my day.
You can not imagine just how much time I had spent for this information! Thanks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.