Site Loader

La piccina non ci fa litigare.

Arriva in camera, anche quando ci massacriamo sotto voce, e dice me l’avevate promesso. Allora io smetto subito, lui continua, io vorrei avere una pistola, lui continua, io dico bestialità che arrivano da luoghi neri, ma sempre con educazione, con la voce bassa. Smettiamo e tutti ci addormentiamo con il torcistomaco. 

Qualche volta meno le mani, sono fortissima, faccio male.

Questo che si addormenta accanto a me è un bambino che non ha preso né carezze né sculaccioni, e tocca tutto a me. Gli uomini li allevo fino da piccola, poi quando sono finalmente cresciuti trovano una donna migliore, meno rigorosa, meno stramba. Li incito ad andare, a svilupparsi, a tornare con una valigia piena di se’, ma capiscono poco e si sentono abbandonati. Mi tradiscono spesso e mi fanno vera tenerezza per questo, perché si sentono tutti molto soli accanto a me.

La piccina dice che spesso faccio la faccia arrabbiata – e me ne vergogno. Il problema è che non me ne accorgo. Chiaro.

Provo sempre ad essere quella signora che aspetta felice che tutti tornino a casa, con l’odore di brodo come una candela accesa di Jo Malone, profumo di famiglia allegra, ottanta euro grazie – centosessantamila lire di cera, te l’immagini, bisogna essere tarati nel cervello. Provo a diventare quella donna che accoglie e non (si) fa domande, ma mi smaschero da sola in poco tempo, torno io e l’atmosfera diventa di nuovo seria, rigorosa. Devo essere stata un gesuita muto in qualche altra vita. Un orso mutilato. Una lavanderina di panni con l’artrite reumatoide impiegata giù, al fiume freddo. E’ questo il livello di conforto che io sento ed emano, specialmente se inserita in contesto sconosciuto.

Era questo che ti aspettavi da me, da noi? Sei contento? Non vorresti ripartire da capo? Non vorresti non conoscermi, cosi magari possiamo passare un’altra di quelle serate tipo Firenze, alle quattro del mattino, io e te senza fine? Perché non mi hai aperto la porta al ristorante? E poi le domande sulle bollette, sul futuro, sulle cose minute, che ci fanno dimenticare il tutto, che ci toccano i piedi come le alghe nell’acqua bassa e, che schifo quella sensazione.

Ti amo.

Sono dispiaciuta di non avere detto nemmeno una parola stasera. Mi dispiace che i tuoi amici pensino che sono pazza. Io sono d’accordo con loro, fra l’altro, ma non vorrei mai che questo fardello ricascasse su di te – ti vergogni di me? Non sapevo cosa mettermi, non ho nulla da mettermi infatti perché i vestiti mi mettono l’ansia, e così pure le persone che hanno più di due paia di scarpe. Tu, no tu stai benissimo, guarda come sei elegante.

Non ceno grazie. Non ceno mai con persone che non mi stanno a cuore e ci siamo appena conosciuti.

Mi guardi, ridi: te l’ho fatta un’altra volta. Ridi, sussurrano, lo so cosa dicono, che sono pazza. Tu no, tu mi metti il giacchetto e mi porti via come si fa coi bambini scemi al campo giochi, andiamo a mangiare quel coso di pollo e verdurine che ti piace tanto, quello da pret-a-manger. Si.

Costa tre sterline quello. Alla cena con quei cosi nemmeno l’acqua costava tre sterline. La gente è pazza, non io. E non mi ero depilata perbene, si vedeva quel pelo tremendo che mi e’ venuto appena sotto al mento, così irto, maledetto, me lo sento crescere un nano millimetro alla volta, e il diametro espandere fino all’orecchio. Nero come la morte.

Non mi piace l’amore che funziona nei ristorantoni, perché senza cornice non vale niente.

juanita

50% business, 50% eggs benedict

69 Replies to “Che ti aspettavi da me?”

  1. Hi, just required you to know I he added your site to my Google bookmarks due to your layout. But seriously, I believe your internet site has 1 in the freshest theme I??ve came across. It extremely helps make reading your blog significantly easier.

  2. Hi, Neat post. There is a problem together with your web site in internet explorer, could check this… IE still is the market leader and a good component to other people will miss your wonderful writing due to this problem.

  3. hey there and thank you for your info – I have definitely picked up anything new from right here.
    I did however expertise several technical issues using this web
    site, as I experienced to reload the web site many times previous to I could get
    it to load correctly. I had been wondering if your hosting is OK?
    Not that I am complaining, but slow loading instances times will
    sometimes affect your placement in google and could damage your high-quality score if ads and marketing with Adwords.
    Anyway I’m adding this RSS to my e-mail and can look out for much more of your respective exciting content.
    Ensure that you update this again very soon.

  4. I would like to thnkx for the efforts you have put in writing this blog. I am hoping the same high-grade blog post from you in the upcoming as well. In fact your creative writing abilities has inspired me to get my own blog now. Really the blogging is spreading its wings quickly. Your write up is a good example of it.

  5. Cephalexin Canine Information Thyroxine Online No Prescription [url=http://cthosts.net]generic cialis[/url] Cialis Quick Delivery On Line Discount Plavix Cards

  6. Propecia Verschreiben Lassen Viagra Femenina Natural [url=http://durazy.com]buy viagra[/url] Sans Ordonnance Amoxicillin Generique Acheter Pharmacie En Ligne

  7. I found your weblog website on google and examine a couple of of your early posts. Continue to keep up the very good operate. I simply additional up your RSS feed to my MSN Information Reader. Searching for ahead to reading extra from you later on!…

  8. My brother recommended I might like this website.

    He was entirely right. This post actually made my day.
    You cann’t imagine simply how much time I had spent for this info!
    Thanks!

  9. Does your website have a contact page? I’m having problems locating it but, I’d
    like to shoot you an email. I’ve got some creative ideas for your blog you might be interested
    in hearing. Either way, great site and I look forward to
    seeing it expand over time.

  10. An outstanding share! I have just forwarded this onto a coworker who had been conducting
    a little research on this. And he actually ordered me
    dinner due to the fact that I stumbled upon it for him…
    lol. So let me reword this…. Thanks for the meal!!
    But yeah, thanks for spending the time to talk about this issue here on your
    website.

  11. Wow that was strange. I just wrote an really long comment but after I clicked submit my comment
    didn’t show up. Grrrr… well I’m not writing all that over again. Regardless, just wanted to say wonderful blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Instagram

Sorry:

- Instagram feed not found.

Recenti