Il mese della prevenzione estetica.

1

Il vero danno all’Italia l’hanno compiuto i portatori sani (?) di Monella Vagabonda, Sweet Years, Baci e Abbracci e altri orrori, altro che Berlusconi o D’Alema. Il paesone dove vivo stasera era funestato da mostri: donne debosciate, gnude col tanga fuori dai leggings, donne di quasi quarantanni (s)vestite di bianco senza reggiseno e rugose come shar-pei per sovrapposizione solare prolungata, vecchi coi capelli ossigenati e la patta in vista, nonni vestiti da nipoti, bambine conciate come puttane con mamme accondiscendenti al fianco e fratelli obesi. Una si augura il regime trozskysta solo per vedere la gente vestita tutta decente, monocolore, rigorosa. Dio come mi fa schifo l’estate, l’unica soluzione è inaugurare il mese della prevenzione estetica, dove se ti vesti come questi mostri ti incapsulano tutto e non ti vede più nessuno.