L’obiettivo, benedetta figliola.

L’obiettivo e’ quella cosa che tiene gli ostacoli  e il dolore e i fallimenti a bada. Un imprenditore come Cristo comanda e’ una persona che butta cuore e fegatelli aldila’ della siepe, sapendo che di ostacoli e dolore, ma soprattutto di fallimenti, sara’ pieno il suo cammino fino al giorno dell’ipotetica riscossa. Un’imprenditrice e’ un imprenditore femmina, ovvero una persona che di tanto in tanto deve saltare la siepe e ripigliarselo quelo cuore, perche’ le  serve a casa, le fa comodo mentre parla con i suoi colleghi, le e’ necessario per rimanere anche mamma, sorella, amante e paziente mulo che fa finta di non vedere disparita’ e ingiustizie – e lo deve ripigliare necessariamente prima dell’arrivo, buttandosi al buio e pigliando delle craniate roba da chiodi. Un’imprenditrice giovane, relativamente, e’ una persona che oltre a tutto il resto ha il terrore, TERRORE, che tutto quello che sta facendo, sacrificando, sognando, sia completamente campato per aria e inutile. INUTILE. Benedetta figliola, non te la prendere se il tuo libro non l’hanno comprato, tu sei un’imprenditrice. Loro sono bottegai. Il libro lo compreranno altri, magari.

1 Comment

Comments are closed.