Site Loader

Non mi sono laureata.

Me ne dispiaccio parecchio, più che altro per l’incompletezza del percorso: il sogno di brandire la mia definizione di carta è stato lasciato a sopravvivere, ferito, in qualche campo di guerra, come un cervo senza una zampa. Come una bruschetta senza olio. La bacheca della facoltà di informatica riportava inviti seducenti: banche, istituzioni, società di quelle che guadagnano ti avrebbero preso e formato, su una scala uno a uno, se tu avessi abbandonato la tua sala senza computer dell’università e avessi abbracciato la causa del denaro privato. Così ho fatto.

Continua qui.

juanita

50% business, 50% eggs benedict

2 Replies to “London Fashion Week”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Instagram

Recenti