Nelle mie perlustrazioni.

Io forse mi posso azzardare a dire, senza che in un giorno in cui le girano i coglioni mi denunci o – peggio – mi schifi, di essere un’amica (insomma, una conoscente ravvicinata) di Michelle Wallen, per gli appassionati, Mica Paris. Lei canta Summertime con la potenza di chi si alza nei ristoranti, dopo due dischi di platino, e canta a cappella solo perchè c’è una bella atmosfera. E’ una bella donna, una montagna per me che le arrivo al seno, e mi accarezza la testa come si fa con i bambini stupidi. E io ci godo, perchè lei canta in macchina a tutto volume, proprio a un volume spropositato, e io mi godo il concertino con la mano sul cambio e il gomito fuori, come Oronzo Catonzo.