Piazza della sala, Giovedi’ sera, Pistoia.

Al Vecchia Praga di Pistoia si beve vino di qualita’ casalinga, ma si vede tutta la piazza. Una ragazza del gruppo dei tossicodipendenti gioca con la sua bimba e un pallone blu, fa fatica a seguire tutti e due, e scatto venti fotografie. Non mi ha dato il permesso di pubblicarle, peccato. In lontananza la Lisa fa l’aperitivo, e come un quadro che conosco me lo godo senza spennellare, la lascio li’ come un’immagine gioiosa senza chiamarla. Sarebbe bello avere tramonti con gli amici di sfondo, ma senza toccarli, parlare, li’, persone come in un quadro, e in piu’ senti pure che li’ cis tanno proprio bene, ti danno gioia. E’ stata una settimana lunga, di veleni e soddisfazioni, lavorare stanca disse Cesare Pavese prima di ammazzarsi. Vellano, il sole e la campagna mi hanno dato ristoro. Queste sono le mie sconcezze preferite