Odio l’estate.

Mi ribello all’estate in arrivo facendo il brodo di pollo e verdure fresche. bevendolo caldo. Aggiungendo pezzetti di pollo lesso, marinato nelle erbe e poi grigliato, come si fa con i noodles dei film – non so se e’ una mia percezione o se sono, effettivamente, fatti cosi’. Ribellione inutile, quella all’estate cretina, alla luce insistente, al caldo tremendo per chi lavora e comunque fastidioso per chi non e’ nell’acqua di mare. Mi consolano le verdure di stagione, che mi guardano con gioia al mercatino della sala, sanno che sono l’unica donna di 34 anni che non le sa scegliere ancora, quindi mi vogliono bene cosi’, come a un figlio menomato.