Temporanemente a Montecatini da dieci anni.

Risentirsi il corpo dai piedi ai capelli a 34 anni suonati è una sensazione in-cre-di-bi-le. Forse solo chi il corpo lo perde di continuo può capire la gioia del ritrovarlo. Forse solo chi lo ritrova poche volte nella vita si ricorda quale sensazione magnifica sia averlo lì, pronto ad assomigliare a chi siamo al nostro meglio, vivo e vegeto, pronto. Nella mia vita, poi, cicli di cinque anni si ripetono all’infinito e adesso mi (ri)trovo prima di un grande periodo di gioia, me lo ricordo, ora che come allora mi sono riappropriata della mia corsa mattutina, degli addominali serali, della pace notturna. Eppure, anche oggi, non c’è nulla di cui essere particolarmente tranquilli, ecco, ma chi se ne. E’ il momento di riprendere la chitarra, è il momento di rinnamorarsi di Vellano o, che paura, cercare un nuovo paesino-nascondiglio. E’ ora di pensare alla prossima migrazione, ora che il nido è salvo, ora che l’amore è forte: abbiamo un cucciolo cui insegnare a volare, volere, stare salva. Sempre più spesso ripenso a Notting Hill, ora che mi ricordo il lusso sfrenato di avere accanto qualcuno quando ci si sente bellissime, invincibili – e deve succedere in un luogo clichè, dove ti servono l’acqua con i guanti. Forse Londra centro non mi dispiacerebbe. Forse Parigi. Forse Barcellona, se solo riuscissi a digerire la cadenza di quella lingua orripilante. Ma poi, alla fine, chi se ne frega: l’importante è volere partire, mica farlo davvero.

3 Comments

  1. ig

    Heya terrific blog! Does running a blog such as this take a great deal of work?

    I have very little understanding of computer programming but
    I was hoping to start my own blog in the near future. Anyway,
    should you have any recommendations or tips for new blog owners please share.
    I know this is off topic but I just wanted to ask. Thanks a
    lot!

Comments are closed.