Stripparsi e’ bene.

Io da sempre dubito di chi non si strippa a Natale, infatti costoro sono persone orrende. Non solo sono infide e in perfetta forma il sette di gennaio, ma praticano sport salutari durante tutto il periodo dell’anno. Di queste persone non ci si puo’ fidare, perche’ quale persona perbene anteporrebbe al godersi un bicchiere di Brunello Biondi Santi del 2004 una corsa nel parco freddo e pieno di cacche di cane? Quale uomo degno di essere chiamato tale non farebbe il bis di biscottini caldi di forno a legna col vinsanto del contadino o la grappa di champagne? Quale donna meschina rinuncerebbe al passato di ceci con spezie e polpo scottato di mia sorella (peraltro con pagnotte fatte in casa)? Nessun uomo o donna, io dico, dei nostri sa uscire dalle feste senza una salutare sensazione da oboe. Peraltro, le morti piu’ frequenti sono per il footing, mica per il mangiare.